top of page
EN
  • Immagine del redattoreChiara Proietto

Le cose da vedere a Noto in un weekend: tutti i consigli utili

Aggiornamento: 13 lug 2023

Scopri con Tripnacria cosa vedere a Noto. Tutti i nostri consigli per visitare Noto e dintorni e scoprirne le meraviglie tra arte e tanta, tantissima natura!


Cattedrale di Noto, cosa vedere a Noto
Cattedrale di Noto

Quando metti piede a Noto senti di essere arrivato in un luogo felice, caldo e accogliente. Saranno i suoi colori, sarà la sua architettura, ma noi di Tripnacria ci siamo proprio sentiti così quando abbiamo deciso di farci un salto e trascorrere un weekend di maggio.


Se ti trovi da queste parti, infatti, non puoi di certo non visitare la capitale del Barocco siciliano per eccellenza, una città piccola, ma che saprà farti scappare uno "wow" a ogni angolo.


Noi spinti dalla curiosità e da una frase dello scrittore Gesualdo Bufalino (che ti riportiamo in seguito), abbiamo inserito Noto tra le tappe del nostro tour Sicilia 7 giorni da Catania a Palermo e abbiamo impiegato due giorni per visitarla in lungo e in largo comodamente a piedi, e scoprire anche qualche chicca nei suoi dintorni.


Ah, se te lo stessi chiedendo, questa è la citazione di Bufalino che abbiamo fatto nostra:


"Andate a Noto, datemi retta…questo è un luogo che, se uno ci capita resta intrappolato e felice, chi lo muove più."

Indice:



Tutte le Cose da vedere a Noto


Fatte le dovute premesse, adesso sì che possiamo dirlo: benvenuto nella città più teatrale ed energicamente decorata della Sicilia Sud Orientale! È, come anticipato, la capitale del barocco siciliano per eccellenza (ma che te lo diciamo a fare!) e il perché lo vedrai con i tuoi occhi. Ci sono mille motivi per andare a Noto, noi abbiamo raccolto per te i migliori.


Prima di iniziare la nostra passeggiata virtuale, però, un'ultima pratica informazione.

Per goderti a 360° la tua camminata con il naso all'insù (sarà proprio così) tra i palazzi e le chiese del centro storico, dovrai lasciare la tua auto in uno dei parcheggi a Noto a pagamento che si trovano proprio all'ingresso della città.

Noi ti consigliamo quello in via Cavour, proprio vicino al corso Vittorio Emanuele. É aperto h24 e videosorvegliato, e il costo è di €2,00 l'ora.


In alternativa, puoi tentare la fortuna e cercare parcheggio gratuito un po' più distante dal centro, nei pressi di via Francesco Maiore. O ancora, provare a trovare un posteggio proprio all'inizio di corso Vittorio Emanuele sulle strisce blu dal costo orario di €0,80.


Detto questo, si parte!


Porta Reale


A darti il benvenuto è la Porta Reale, o Ferdinandea, l'ingresso storico alla città dalla quale si snoda il lungo tappeto di pietra sul quale si trovano tutte le principali attrazioni di Noto.


Si tratta di uno storico monumento edificato nel lontano 1838 quando il Re delle due Sicilie, Ferdinando II di Borbone, decise di fare visita alla città. Da allora la Porta Reale continua ad accogliere tutti i visitatori e ha dare un piccolo assaggio di ciò che vedranno una volta oltrepassata: maestosità, eleganza e fascino.


Da qui ha inizio Corso Vittorio Emanuele e il cuore pulsante di Noto.


Piazza dell'Immacolata


Una volta superata la Porta Reale, ti ritroverai nella prima piazza che incontrerai lungo la tua passeggiata. É Piazza dell'Immacolata, uno spiazzo elegante dove si affaccia una delle chiese di Noto, la chiesa di San Francesco d'Assisi.


L'edificio si trova all'apice di una bellissima scalinata, con tanto di terrazza. Le scale portano dritte dritte al suo portale in stile barocco, affiancato dall'imponente torre campanara del vicino monastero del SS. Salvatore.


Orari e costi chiesa di San Francesco d'Assisi: tutti i giorni | ingresso gratis


Chiesa di San Francesco d'Assisi a Noto
Chiesa di San Francesco d'Assisi a Noto

Chiesa di Santa Chiara


Continuando a camminare per il Corso, dopo aver superato il Museo Civico Archeologico di Noto all'interno del monastero e la Galleria d'Arte Contemporanea, arriverai nei pressi di una delle chiese che ci hanno colpito di più: la chiesa di Santa Chiara.


Si trova nei pressi di Via Vittorio Emanuele agli occhi a volte indifferenti dei passanti, ma ti assicuriamo che, nonostante gli esterni non suscitino particolare interesse, resterai stupefatto invece dal suo interno piccolo, ma a dir poco meraviglioso caratterizzato da bassorilievi, stucchi e statue.


L'ingresso si trova però in via Capponi e da qui potrai anche raggiungere il Convento delle Benedettine dalla cui terrazza panoramica si può godere di una vista sorprendente, soprattutto al tramonto, sul meraviglioso Duomo di Noto.


Orari: tutti i giorni dalle 10:00/13:30 – 14:30/19:00

Costi: €2


Piazza Municipio


É a questo punto della passeggiata che arriverà, forse, il momento più bello e atteso di tutti. Continuando a camminare sul Corso, raggiungerai finalmente piazza del Municipio sulla quale si affacciano da una parte e dall'altra due dei monumenti più iconici e spettacolari della città: la Cattedrale e Palazzo Ducezio.


Tra tutte le cose da vedere a Noto, forse quella che conoscerai di più, è sicuramente la Cattedrale di San Nicolò. È il simbolo della città e rappresenta una delle più importanti costruzioni tardo-barocche.

Nonostante la nostra Cattedrale porti sulle spalle una storia triste caratterizzata da crolli e terremoti (1990 e 1996), i suoi interni godono ancora dell’originale candore.


A rendere questa chiesa ancora più bella è la sua scenografica scalinata, quella che vedi spesso immortalata in quasi tutte le pubblicità che parlano della Sicilia. Uno dei momenti più emozionanti per fare tappa qui è senz'altro il tramonto, quando i raggi del sole colpiscono la pietra della Cattedrale e delle sue scale impregnandola dalle mille sfumature aranciate.


Cattedrale di Noto
Cattedrale di Noto

Di fronte alla Cattedrale si trova poi Palazzo Ducezio, la sede del Municipio. Il suo nome si deve al condottiero romano Ducezio, un personaggio che fu importante nella Noto Antica.

Fare un salto anche qui ne vale la pena: avrai modo di visitare la bellissima Sala degli Specchi e di ammirare la Cattedrale anche dalla sua terrazza panoramica.


Orari e costi Cattedrale: tutti i giorni dalle 10:00/13:30 – 14:30/19:00 | ingresso gratis

Orari e costi Palazzo Ducezio: tutti i giorni dalle 10:00/13:30 – 14:30/19:00 | ingresso €2

Via Nicolaci


Un altro dei simboli per eccellenza di Noto è poi via Nicolaci, una via nella quale il barocco sembra manifestarsi nella sua massima espressione, soprattutto in un palazzo in particolare. Parliamo del Palazzo Nicolaci di Villadorata, uno dei palazzi nobiliari più sontuosi e affascinanti di tutta la città risalente alla prima metà del Settecento.


É questo edificio a caratterizzare la via tanto da darle il proprio nome. Una volta qui, ti sarà impossibile abbassare il naso e non guardare all'insù.

Quelli di Palazzo Nicolaci, infatti, sono stati definiti i balconi tra i più belli del mondo e potrai da solo capire il perché. Puttini, figure mitologiche, cavalli alati, leoni, sirene, decorazioni di ogni tipo e bellissime ringhiere in ferro battuto sono solo alcuni dei motivi.


Il palazzo al suo interno ospita ben 90 sale disposte su 4 piani. Tra gli ambienti più belli troverai il Salone delle Feste, affrescato nell'Ottocento con la tecnica del trompe-l’œil.


Palazzo Nicolaci Noto
Palazzo Nicolaci

In fondo alla via, troverai poi la Chiesa di Montevergine, un edificio davvero molto bello nella sua semplicità, costruito tra il 1695 e il 1762.


Orari e costi Palazzo Nicolaci: tutti i giorni dalle 10:00/13:00 – 15:00/19:00 | ingresso €4

Orari e costi Chiesa di Montevergine: tutti i giorni dalle 10:00/13:30 – 14:30/19:00 | ingresso gratis


Infiorata di Noto


Ogni anno, proprio in via Nicolaci, la città di Noto accoglie la Primavera dandole un caloroso benvenuto. Da buona oste, l’aspetta sull’uscio e l’accompagna su uno sconfinato tappeto di fiori colorati.


L’infiorata di Noto rappresenta una delle più belle manifestazioni di Sicilia alla quale ti consigliamo di assistere almeno una volta nella vita.

La sua preparazione dura una notte intera durante la quale gli artisti infioratori, seguendo rigorosamente i bozzetti realizzati a mano, decorano via Nicolaci con ogni tipo di fiore fino a dare vita a dei veri e propri quadretti che ogni anno rappresentano tematiche diverse.


Infiorata di Noto, cose da vedere a Noto
Infiorata di Noto

Piazza XVI Maggio


Le attrazioni principali che potrai visitare passeggiando lungo Corso Vittorio Emanuele si concludono in Piazza XVI Maggio, dove si trova la chiesa di San Domenico.


Si tratta di uno degli edifici religiosi dalla facciata barocca più bella, caratterizzata da splendide colonne e nicchie. Nei suoi dintorni si trovano anche la Fontana d'Ercole e il Teatro Comunale Tina di Lorenzo.


Orari e costi chiesa di San Domenico: tutti i giorni | ingresso gratis


Chiesa San Domenico, Noto. Cosa vedere a Noto
Chiesa di San Domenico a Noto

Noto Antica


Devi sapere che la Noto che hai appena visitato virtualmente, però, non è la città che avresti potuto ammirare un tempo alle sue origini. In passato, infatti, Noto era molto diversa da quella caratterizzata da chiese e palazzi sontuosi.


A distruggere il vecchio abitato fu il terribile terremoto del 1693 che in pochi istanti rase al suolo non solo questa città, ma danneggiò anche tutte le altre località che oggi fanno parte del Val di Noto e che sono state ricostruite seguendo lo stile barocco che oggi ha reso celebre in tutto il mondo questa zona.

Se te lo stessi chiedendo, le altre città sono Catania, Ragusa, Modica, Palazzolo Acreide, Militello Val di Catania, Scicli e Caltagirone.


Noto Antica la trovi ancora oggi a circa 8 chilometri di distanza dall'attuale città. Secondo la leggenda, l'antica Neaton sarebbe sorta nei pressi del monte Alveria per volere del condottiero Ducezio che avrebbe protetto la cittadina dai greci.


Per molto tempo Noto Antica fu un importante centro culturale, economico e commerciale della Sicilia sud orientale. Purtroppo, però, proprio all'apice del suo splendore fu completamente distrutta dal terremoto che portò i più grandi matematici, ingegneri e architetti del tempo a lavorare insieme per dare nuova vita alla città così come la puoi ammirare oggi.


Noto Antica si trova all’interno del Parco Archeologico che ti mostrerà i resti del vecchio abitato quali mura, quartieri, chiese e piazze, un castello e numerosi palazzi, una vecchia agorà e il ginnasio.


Orari: tutti i giorni

Costi: ingresso gratis



Posti da visitare vicino Noto


Noto, come ti abbiamo accennato all'inizio, è un ottimo punto di partenza se vuoi visitare tutte le meraviglie di questo pezzo di Sicilia.


Prima di consigliarti però le altre mete che potresti scegliere di raggiungere per il tuo weekend a Noto, ti segnaliamo un'altra piccola chicca nei dintorni della città. Parliamo dell'Eremo di San Corrado Fuori le Mura, un edificio a circa 5 chilometri di distanza dal centro che potresti apprezzare come tappa finale della tua visita nella capitale del barocco.


Allontanandoti dalla città eccoti alcune destinazioni che non puoi proprio perderti.


Riserva Naturale di Vendicari


Chilometri di spiaggia dorata, acque incontaminate e natura selvaggia: dovrebbe bastarti questo per capire quanto sia straordinaria la Riserva di Vendicari.


Questa meraviglia naturale a due passi da Noto ospita davvero un ecosistema eccezionale: inoltrarsi per i suoi sentieri significa andare incontro a continue meraviglie paesaggistiche.

È casa di numerosi uccelli quali fenicotteri e germani reali e questo fa della riserva un ottimo luogo per praticare il birdwatching.


Punti fondamentali di Vendicari sono la Tonnara e la Torre Sveva, devi proprio arrivarci!


Spiaggia di Calamosche


È la spiaggia più “social” dell’estate tanto da essere stata dichiarata nel 2005 dalla Guida Blu di Legambiente “Spiaggia più bella d’Italia”.


Questo piccolo angolo di blu, dalla sabbia fine e dorata, è abbracciato da due promontori rocciosi che domano il mare rendendolo sempre piatto e calmo; si trova all’interno della Riserva Naturale di Vendicari ed è raggiungibile dopo una piacevole camminata immersi nella natura contaminata del luogo. Sarai ricompensato della piccola fatica.


Spiaggia di Calamosche, cosa vedere a Vendicari
Lo splendido mare di Calamosche

Villa Romana del Tellaro


A poca distanza da Noto troverai un altro tesoro poco valorizzato. La Villa Romana del Tellaro è un piccolo tassello archeologico della storia siciliana ai tempi del dominio romano.


I suoi resti vennero portati alla luce in seguito a degli scavi in una masseria settecentesca. È poco nota, ma custodisce splendidi mosaici ben conservati raffiguranti scene ricche di colori e movimenti armoniosi, spesso di animali esotici.


Nonostante le non numerosissime opere da vedere, vale certamente la pena perdere pochi minuti del tuo tempo per visitare questa piccola meraviglia privata di gloria.


Riserva Naturale Cavagrande del Cassibile


Una fatica che vale la pena di affrontare. Non lasciarti scoraggiare da questa premessa, lega bene i tuoi scarponcini e parti subito.

Il canyon di Cavagande del Cassibile è un altro angolo di paradiso semisconosciuto fatto di laghetti dalle acque limpide, un luogo di pace assoluta immerso completamente nella natura dove troverai refrigerio nelle giornate calde.


Laghetti di Cavagrande, 10 cose da vedere a Noto
Laghetti di Cavagrande

Città e borghi nelle vicinanze


Oltre alle città del Val di Noto, Patrimonio dell'Umanità Unesco, partendo da Noto potrai raggiungere facilmente anche:

  • Marzamemi, il famosissimo borgo marinano che sorge a circa 30 minuti d’auto;

  • Ispica, famosa per la Basilica di Santa Maria Maggiore e il loggiato a semicerchio;

  • Palazzolo Acreide, uno dei borghi più belli d'Italia e del territorio ibleo;

  • Siracusa, la città greca più bella di Sicilia di cui ti abbiamo parlato qui. Se, al contrario, ti trovi a Siracusa e vuoi raggiungere Noto per una gita giornaliera, dai un'occhiata a questo tour.


Dove dormire a Noto


Se cerchi un posto dove poter alloggiare nei pressi di Noto che sia anche comodo per raggiungere tutte le località vicine, ti consigliamo di dare un'occhiata all'Agriturismo Val di Noto. Si trova a pochi minuti di distanza dal centro della città (10 minuti d'auto) ed è completamente immerso nella campagna iblea, tra ulivi e alberi di limoni e da frutto.


Di questo posto abbiamo apprezzato la cordialità di tutto lo staff, l'ottima colazione e ovviamente la location. É il posto perfetto se sei alla ricerca di tranquillità e relax: non a caso troverai anche una bellissima piscina all'aperto gratuita.



Dove mangiare a Noto


Come in tutte le località siciliane, non anche a Noto non mancheranno i luoghi dove potrai deliziarti con l'ottima cucina locale e con le specialità tipiche del territorio.


Iniziamo con la colazione. Se hai voglia di assaggiare una delle granite più buone che avrai mai modo di mangiare, allora il nostro consiglio è di fare un salto a Caffè Sicilia.


Si tratta di uno storico bar pasticceria situato a due passi da Palazzo Nicolaci, selezionato da Gambero Rosso come il migliore bar 2019. Qui potrai degustare fino a tre gusti differenti di granita accompagnata ovviamente dalla caratteristica brioscia col tuppo siciliana. In alta stagione dovrai probabilmente fare la fila per un tavolo all'aperto, ma ne vale la pena!


Per quanto riguarda invece i migliori ristoranti di Noto, abbiamo trovato delizie per il nostro palato in uno dei locali che si è meritatamente guadagnato una stella Michelin, Ristorante Crocifisso.


Tuttavia, anche il ristorante dell'Agriturismo Val di Noto ci ha stupiti: da Basaricò Sicilian Food abbiamo infatti trovato i sapori della tradizionale cucina siciliana in chiave moderna.


Dove mangiare a Noto
Ristorante Basaricò

Siamo riusciti a suscitarti interesse su questo luogo? Allora dai un'occhiata al Tour Sicilia 7 giorni da Catania a Palermo in cui è compreso!



 

Se questo articolo ti è stato utile, metti un like e condividilo con i tuoi amici.


bottom of page