top of page
EN
  • Immagine del redattoreRedazione

Da Marsala a Favignana: consigli di viaggio e attrattive da non perdere

In Sicilia nord-occidentale per sentirsi circondati dalla più autentica bellezza mediterranea. Ne sono prova le bellissime località di Marsala e Favignana.

Favignana

Voglia di sole, mare, cultura millenaria e buon cibo? La risposta è nella Sicilia, uno splendido lembo di terra italiana circondata dal Mediterraneo e favorita da un clima mite e piacevole tutto l’anno. L’isola si presta a essere esplorata in lungo e in largo, complice la sua moltitudine di attrazioni, il suo paesaggio morfologicamente vario e mai noioso; tutti motivi che convincono molti turisti e viaggiatori a sceglierla per le vacanze più indimenticabili.

 

C’è una porzione di Sicilia che si presta in particolar modo alle esperienze più avventurose e a diretto contatto con la storia millenaria; uno scenario fatto di siti archeologici risalenti ai tempi dei Fenici, riserve naturali dove si produce e si commercializza il sale della miglior qualità e isole che mantengono intatto il loro patrimonio storico e culturale. Stiamo parlando della Sicilia nord-occidentale, che trova in Marsala e Favignana le sue espressioni più stupefacenti.

 

La prima è una graziosa cittadina in provincia di Trapani, famosa per il suo festival dello street food e naturalmente per l’omonimo vino liquoroso; la seconda è una fantastica isoletta nonché la maggiore delle Egadi, un arcipelago scelto come destinazione dagli estimatori delle vacanze siciliane. Non resta che smettere di sognare ad occhi aperti e capire come prenotare i traghetti da Marsala a Favignana, per vivere la Sicilia nella sua dimensione più autentica.

 


Prenotazione traghetto, mai così facile e veloce

 

Come detto, la tratta Marsala – Favignana è un’esperienza da includere assolutamente nei propri itinerari Made in Sicily. I traghetti da Marsala a Favignana sono frequenti tutto l’anno e passano da una frequenza media di quattro traversate al giorno nella bassa stagione a sei durante il periodo che va da luglio ad agosto.

 

Per prenotare queste comode imbarcazioni si può fare riferimento ai portali online specifici per la biglietteria marittima: si tratta di servizi facilmente accessibili attraverso una rapida navigazione in Internet, dove un’interfaccia intuitiva e che non richiede particolari competenze informatiche, consente di organizzare il viaggio via mare in pochi e semplici passaggi.

 

Inserendo il porto di partenza, quello di destinazione, nonché la data di andata e di ritorno, si possono conoscere le soluzioni di viaggio più convenienti e scegliere la rotta più rispondente alle proprie esigenze. I traghetti da Marsala a Favignana sono imbarcazioni sicure e confortevoli, attrezzate per accogliere i viaggiatori sia a piedi che con al seguito il loro mezzo di trasporto, come motorino e bicicletta, nel caso vogliano esplorare l’isola pedalando oppure sentendo il vento tra i capelli.

 


Marsala e Favignana, due perle della Sicilia occidentale

 

Come detto in precedenza, il tour della Sicilia nord-occidentale non può escludere due autentiche perle del territorio, come la città di Marsala e l’isola di Favignana, a poche miglia marittime dalla terraferma. La prima è una vivace e graziosa località in provincia di Trapani, celebre per il suo centro storico scolpito nella pietra di calcarenite dal caratteristico color giallo solare, le cui forme e sagome restituiscono agli occhi tutta l’eleganza e la nobiltà dello stile barocco.

 

Marsala è nota anche per le sue passeggiate in riva alle saline, dove un tempo si estraeva una cultivar di sale tra le più pregiate e saporite al mondo, e dove si può godere della vista di tramonti mozzafiato, quando il cielo si trasforma in un’incredibile tavolozza di colori. La campagna nei dintorni della cittadina è un tripudio di vegetazione mediterranea, nonché di terreni coltivati a vite, gli stessi dove si produce il celebre vino liquoroso che porta a tavola tutta la dolcezza e la solarità della Sicilia.

 

Favignana è la perla delle Isole Egadi: le sue contenute dimensioni la rendono perfetta per gite di una sola giornata, a contatto con mare cristallino e storia millenaria. L’isola è punteggiata da calette rocciose raggiungibili via mare oppure a bordo di una grintosa mountain bike; non mancano anche piccoli tratti di spiaggia dove è d’obbligo rinfrescarsi nelle acque turchesi. Favignana dà il nome anche al comune in provincia di Trapani, un centro storico caratterizzato dalla presenza di edifici di eccezionale pregio come la sontuosa palazzina Florio, appartenuta alla nobile famiglia siciliana che in quest’isola ha avviato l’importante produzione del tonno in scatola.

 

Sempre alla celebre famiglia di industriali è riconducibile la tonnara, uno stabilimento che fino ai primi decenni del Novecento dava sostentamento alla popolazione locale con l’impiego nella cattura e nella lavorazione del pregiato pesce; oggi è un museo dove si possono apprezzare i segreti di un’industria alimentare che ha segnato un’epoca dell’economia italiana e siciliana. Non si può lasciare l’isola senza aver attraversato i sentieri immersi nella vegetazione isolana per raggiungere il Castello di Santa Caterina, che costituiva insieme ai forti San Giacomo e San Leonardo un efficiente sistema difensivo al tempo delle dominazioni saracene.

42 visualizzazioni0 commenti

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page